Torna alla prima pagina
Interviste

Renzi incalza, Conte convoca i partiti: tira aria di crisi

Intervistato da El Pais, Renzi sfiducia Conte

Niccolò Morelli
Politica Interna · 15 dicembre 2020 · 1 min di lettura

Nel bel mezzo del vertice europeo del 10 dicembre, durante il quale il Premier Conte era impegnato nella trattativa per superare i veti di Ungheria e Polonia (e dunque dare il via libera all’erogazione, nei prossimi mesi, dei soldi del Recovery Fund), è arrivata una stoccata che non può lasciare indifferenti e che sembra minare la stabilità dell’esecutivo. A darla, dalle pagine del quotidiano spagnolo El Pais, è il leader di Italia Viva che si è detto pronto a far cadere il governo se Conte non farà un passo indietro sulla governance per gestire i fondi del Recovery. Parole durissime quelle pronunciate da Renzi al giornale straniero, che arrivano a Consiglio europeo in corso e che, indubbiamente, non rafforzano la posizione del nostro Paese agli occhi dei colleghi europei.

Dal Nazareno fanno sapere che considerano “folle” l’affronto lanciato al Premier, anche se dalle fila del Pd pare esserci un fronte interno che condivide in parte le esigenze “legittime” di cui il leader di Italia Viva si è fatto portavoce. La risposta del Presidente Conte arriva qualche ora dopo, a vertice europeo concluso con la felice notizia del superamento dei veti dei Paesi del nord. Conte si dice “molto impegnato” ma che, alla luce delle “istanze critiche che sono state rappresentate in modo molto sonoro, in varie trasmissioni tv e in vari giornali”, convocherà “presto” un confronto con i partiti che fin’ora lo hanno sostenuto, per capire se può contare ancora sulla loro fiducia oppure no.

Una crisi di governo in piena seconda ondata, con quasi mille morti al giorno e con una campagna vaccinale tutta da organizzare è un’ipotesi da scongiurare al più presto data la delicatissima fase che stiamo attraversando. Il faccia a faccia dei prossimi giorni ci dirà se le minacce paventate da Renzi siano reali o se, come successo già in passato, nascondano in realtà qualche richiesta specifica di cui adesso non sappiamo niente. Per avere un quadro più chiaro della situazione però, dovremo attendere ancora qualche giorno.

Unisciti alla nostra newsletter

Ricevi in anteprima aggiornamenti ed analisi esclusive dallo staff di PoliticaLab.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Verso un nuovo Budget Europeo

Gli Stati Membri sono sempre più vicini all’approvazione definitiva del nuovo Bilancio Europeo, una potenza di fuoco da 1800 miliardi di euro.

Economia
15 dicembre 2020 · 2 min di lettura

Gli ostacoli fra Biden e un nuovo accordo sul nucleare iraniano

L’Iran negli ultimi due anni è tornato ad accumulare ed arricchire uranio, superando di dodici volte il quantitativo permesso da quanto accordato nel 2015. Come si comporterà l’amministrazione Biden?

Esteri
15 dicembre 2020 · 8 min di lettura
PoliticaLab utilizza cookies 🍪. Per saperne di più, consulta la  Privacy Policy.
© 2021 PoliticaLab. Chi Siamo. Privacy Policy. Contatti: email ti.balacitilop@ofni, telefono 3438969570.
Collegamento a $https://instagram.com/politicalab_itCollegamento a $https://twitter.com/PoliticaLab_itCollegamento a $https://www.linkedin.com/company/politicalab/